Johnny Express

It’s 2150. There are all sorts of Aliens living throughout space. Johnny is a Space Delivery Man who travels to different planets to deliver packages. Johnny is lazy and his only desire is to sleep in his autopilot spaceship. When the spaceship arrives at the destination, all he has to do is simply deliver the box. However, it never goes as planned. Johnny encounters strange and bizarre planets and always seems to cause trouble on his delivery route. Will he be able to finish his mission without trouble?

http://www.alfredimageworks.com/

Schermata 2014-09-10 alle 15.18.50

Ikea prende in giro Apple

Ikea Singapore, ma sopratutto i creativi pagati da ikea S (La Bbh Asia in questo caso), si sono divertiti a prendere in giro l’azienda di Cupertino e hanno partorito uno spot che scimmiotta quelli stile Apple. Infatti il famoso catalogo ikea viene trattato come fosse un nuovo prodotto tecnologico, ne vengono descritte le dimensioni, la risoluzione dell’immagine, la dirata della batteria (infinita) e tocco finale, la sicurezza. E ad un tratto il BOOKBOOK™ diventa il gadget indispensabile del 2015.

Schermata-2014-09-04-alle-16.25.22-800x447

Twitter e le perdite raddoppiate

TWITTER SHARES HIT THE STOCK EXCHANGE

Tutti parlano di Twitter che sarà più utilzzato di Facebook , tutti eccitati perchè nel secondo trimestre, il Q2 2014, fa registrare una crescita dei ricavi del 124% rispetto allo scorso con anno, con 312 milioni di entrate. Cresce la base degli utenti del 24% si base annua, ma resta ancora forte la voce delle perdite, 145 milioni di dollari, quasi il triplo dello scorso anno.

L’atteso momento di conoscere i dati finanziari di Twitter nel secondo trimestre del 2014 ha riservato, di fatto, molte sorprese, positive. Infatti, Twitter fa registrare ricavi record, al di fuori delle attese degli analisti e anche una buona crescita del numero di utenti, tema molto caro agli investitori. Ma restano tuttavia, e non è certo una novità per Twitter, le perdita che continuano a crescere. Ma nonostante questo, Twitter in questa trimestrale dimostra, forse, di essere più solida, è come se tutte le nebbie che si erano annidate tra l’ultima trimestrale del 2013 e la prima del 2014, stessero via via sparendo.

  • Twitter in questo secondo trimestre fa registrare ricavi da record di 312 milioni di dollari, ossia una crescita del 124% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno,
  • Sempre per quanto riguarda le entrate, l’81% di queste deriva dalla pubblicità sul mobile, settore su cui l’intera strategia aziendale è orientata. Le entrate pubblicitarie sono cresciute del 129%  rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e sono di 277 milioni di dollari. E proprio in questi ultimi mesi, Twitter ha lanciato nuove modalità promozionali sulla piattaforma come quella che riguarda le app mobile, con cui i produttori di app possono portare gli utenti a installare le applicazioni e a coinvolgere gli utenti direttamente da Twitter.

Ma sotto tutto questo eccitamento c’è una netta perdita della società. Anche in questo ultimo trimestre, nonostante sia stato caratterizzato da una forte crescita dei ricavi, Twitter vede crescere anche la voce delle perdite che ora sono di 145 milioni di dollari, un calo di 0,24 centesimi per azione. Lo scorso anno Twitter era in perdita di “soli” 42 milioni di dollari, quindi adesso sono quasi triplicate. Differenza alla ultime due trimestali è che  Q2 2014, si registra una buona crescita degli utenti, +24% su base annua. (fonte)

Il Lato più vero dell’amore – Angelo Merendino

volto-del-cancro001

Ero alla ricerca di un fotografo e navigando ho trovato il sito di Angelo Merendino, quindi, mi sono messo a sfogliare le sue foto e i suoi progetti. Poi ho visto queste foto che fanno capire come sia importante l’amore, quanto sia importante amare una persona e quando un malattia possa cambiare i piani di una vita assieme. Angelo ha fotografato la malattia della moglie affetta da un tumore al seno. Foto che rappresentano a pieno la cronologia che passa dalla gioia alla sofferenza in pochi attimi. Questi scatti danno un volto umano alla malattia, catturano la difficoltà, la paura  di quanti hanno vissuto una delle esperienze più devastanti della vita stessa. Angelo ha commentato sul suo blog queste foto: “Queste foto non ci definiscono, queste foto siamo noi.”

Per riflettere potete saperne di più sul suo sito “La battaglia che non abbiamo scelto – La lotta di mia moglie Jennifer contro il tumore al seno” e potete seguirlo su Facebook e Twitter

L’importanza del team di una startup

Ne faccio poche di riflessioni sul mio blog, ma visto i tempi e il futuro, non posso che dire la mia!
Trovare il giusto equilibrio per rendere produttiva un’azienda non è semplice. Ma trovarlo in un microcosmo allo stato embrionale come quello di una startup è molto più arduo. Avete presente il lancio di una navicella spaziale: la fase che porta al superamento dell’atmosfera terrestre è quella più rischiosa, dove anche una piccola variabile può creare un disastro e rovinare il lungo lavoro preparatorio. Lo stesso è per la fase di startup nel lancio di un’impresa: soltanto se si sopravvive a una fase di equilibrio precario si può pensare, dopo qualche anno, a una forma di stabilità.

Principalmente sono 3 i macroelementi che concorrono al successo (o all’insuccesso) di una giovane impresa: un buon prodotto (innovativo, di qualità, distintivo); buone opportunità di mercato; una squadra affiatata.
Proprio su quest’ultimo secondo me è importantissimo, prendendo spunto da un bell’articolo di Flavia Marzano pubblicato su StartupItalia!, e cercando di rispondere alla domanda posta nel titolo del nostro pezzo. Il richiamo è diretto a Eggup, una startup che si occupa proprio di permettere ai team che stanno cercando nuove risorse, di mettesi in contatto con figure adeguate non solo sotto il profilo delle competenze professionali, ma anche sotto quello delle soft skills.

Già, perchè in una giovane azienda, ciò che conta non è sempre il livello di competenze professionali apportate al team, ma contano molto anche le soft skills, ovvero quelle attitudini caratteriali e comportamentali dei singoli che sono decisive del definire la coesione e l’affiatamento di un team e, di conseguenza, il suo successo.

Alla luce del fatto che il 65% delle startup che intende assumere personale rivela di non riuscire facilmente a trovare le persone “giuste” con cui integrare i propri organici, comporre un team affiatato diventa ancora di più un elemento decisivo nell’agognato “superamento dell’atmosfera terrestre”.

AVVIO_STARTUP